Amministrazione Trasparente

Visite: 277

Il Dirigente Scolastico: Prof. Mario Rossi

Al fine di ampliare, presso l’utenza, la conoscenza dell’Istituto, ed in ottemperanza alle disposizioni di cui alla Legge n. 69_2009 e della C.M. del D.F.P. n. 3_2009, il dirigente comunica il proprio curriculum vitae e le altre informazioni previste dalla normativa.


INFORMAZIONI PERSONALI

Nome: Mario Rossi

Data di nascita: 01/01/1900

Qualifica: DIRIGENTE SCOLASTICO

Amministrazione: MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, UNIVERSITA' E RICERCA

Numero telefonico dell’ufficio: 0123 45678

Fax dell’ufficio: 0123 45678

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informazioni di trasparenza pubblicate a norma di legge
Curriculum e retribuzione del Dirigente Scolastico LINK; il curriculum è redatto in conformità al vigente modello europeo.

I nominativi, i curricula e le retribuzioni dei dirigenti e dei titolari di posizioni organizzative nella Pubblica Amministrazione, sono presenti anche sul sito del MIUR  nella pagina Trasparenza  (con accesso diretto ai dati pubblicati).

Norma di riferimento

D. Lgs. 33/2013

Art. 10 - Programma triennale per la trasparenza e l'integrità

8 - Ogni amministrazione ha l'obbligo di pubblicare sul proprio sito istituzionale nella sezione: «Amministrazione trasparente»
d) i curricula e i compensi dei soggetti di cui all'articolo 15, comma 1, nonche' i curricula dei titolari di posizioni organizzative, redatti in conformita' al vigente modello europeo.

Art. 15 - Obblighi di pubblicazione concernenti i titolari di incarichi dirigenziali e di collaborazione o consulenza

1 -  Fermi restando gli obblighi di comunicazione di cui all'articolo 17, comma 22, della legge 15 maggio 1997, n. 127, le pubbliche amministrazioni pubblicano e aggiornano le seguenti informazioni relative ai titolari di incarichi amministrativi di vertice e di incarichi dirigenziali, a qualsiasi titolo conferiti, nonche' di collaborazione o consulenza:
a) gli estremi dell'atto di conferimento dell'incarico;
b) il curriculum vitae;
c) i dati relativi allo svolgimento di incarichi o la titolarita' di cariche in enti di diritto privato regolati o finanziati dalla pubblica amministrazione o lo svolgimento di attivita' professionali;
d) i compensi, comunque denominati, relativi al rapporto di lavoro, di consulenza o di collaborazione, con specifica evidenza delle eventuali componenti variabili o legate alla valutazione del risultato.

2 - La pubblicazione degli estremi degli atti di conferimento di incarichi dirigenziali a soggetti estranei alla pubblica amministrazione, di collaborazione o di consulenza a soggetti esterni a qualsiasi titolo per i quali e' previsto un compenso, completi di indicazione dei soggetti percettori, della ragione dell'incarico e dell'ammontare erogato, nonche' la comunicazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della funzione pubblica dei relativi dati ai sensi dell'articolo 53, comma 14, secondo periodo, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni, sono condizioni per l'acquisizione dell'efficacia dell'atto e per la liquidazione dei relativi compensi. Le amministrazioni pubblicano e mantengono aggiornati sui rispettivi siti istituzionali gli elenchi dei propri consulenti indicando l'oggetto, la durata e il compenso dell'incarico. Il Dipartimento della funzione pubblica consente la consultazione, anche per nominativo, dei dati di cui al presente comma.

5 - Le pubbliche amministrazioni pubblicano e mantengono aggiornato l'elenco delle posizioni dirigenziali, integrato dai relativi titoli e curricula, attribuite a persone, anche esterne alle pubbliche amministrazioni, individuate discrezionalmente dall'organo di indirizzo politico senza procedure pubbliche di selezione, di cui all'articolo 1, commi 39 e 40, della legge 6 novembre 2012, n. 190.


 

Torna alla Home della sezione Amministrazione Trasparente

 

Amministrazione Trasparentelogo albo

ANAC

Le News del Liceo

News della scuola Visite: 4

La nuova aula 3.0

Aula 3.0

Dall'anno scolastico 2017/2018 il liceo si è dotato di un'aula 3.0 pensata per promuovere negli studenti l'attitudine alla ricerca. L'aula è dotata di 30 tablet e di un televisore da 65 pollici touch screen, è pensata per favorire l'attività di ricerca in gruppo o individuale, prevedendo la disposizione ad "isole" dei banchi. Per potenzare le possibilità di ricerca si è deciso di dotare la scuola degli abbonamenti a Jstor e a MLOL.

News della scuola Visite: 7

In evidenza

Nel liceo Curiel è attivo dal 1996 un progetto pluriennale, denominato PROGETTO BIBLIOTECA, finalizzato a valorizzare la biblioteca come fondamentale centro di risorse pienamente integrato nella vita dell’istituto. Pertanto in questi anni la biblioteca, attraverso importanti interventi successivi, è stata sempre meglio  uniformata alle norme e agli standard internazionali, per quanto riguarda l’organizzazione degli spazi, gli arredi, le infrastrutture, le dotazioni tecnologiche, l’organizzazione e gestione delle raccolte documentarie, l’apertura, le modalità di accesso e di fruizione e l’erogazione di servizi all’utenza, fino a rappresentare attualmente, come Biblioteca Multimediale – Centro di documentazione “Fabio Denti”, un esempio riuscito e un modello di funzionalità,  ricchezza e qualità  noto e riconosciuto a livello territorio. La biblioteca è impegnata a migliorare progressivamente la qualità dei propri servizi e a sottoporla a valutazione periodica  predisponendo diversi  strumenti  specifici di verifica.

News della scuola Visite: 4

Aggiornamento del sito del Liceo Curiel

Entro il mese di dicembre il liceo adotterà un nuovo sito web in conformità con le indicazioni ministeriali per i siti delle pubbliche amministrazioni.

torna all'inizio del contenuto